OPPOSTI

 

<<Debbo agire oppur non fare

se più in fretta,

dal mio lungo sonno,

mi voglio risvegliare?>>

 

Cara Anima,

Ti rispondo semplicemente

poiché ormai lo sai chi è

che tutto complica continua-mente …

 

Dell’attività che avviene di giorno,

la comunità ha un gran bisogno …

e del riposo durante la notte,

insieme al sogno,

nessuno può fare a meno,

sennò finisce con le ossa rotte!

 

<<Quindi, il fare, tipico dell’occidente

è necessario come il suo opposto oriente?>>

 

Sicuramente!

Infatti, di recente,

le due scuole …

stanno creando un ponte,

da dove sarà più agevole

guardare l’orizzonte …

 

LA FRETTA

… <<Fai qualcosa in un momento di negatività e ti troverai imprigionato in una reazione a catena, senza fine. Quando sei in uno stato d’animo negativo e fai qualcosa, l’altro che è di fronte a te diviene negativo; a sua volta è portato a fare qualcosa, e la negatività crea altra negatività. La negatività provoca altra negatività, l’ira causa l’ira, l’ostilità causa altra ostilità, e queste cose vanno avanti … Gli esseri umani sono rimasti impelagati in questo garbuglio per vite intere; e vanno avanti … Aspetta! Quando sei sopraffatto dall’ira, è il momento di meditare. Non sprecare questo momento! L’ira crea in te molta energia. Questa energia può distruggere. Ma l’energia è neutrale: la stessa energia che potrebbe distruggere può inondare di vita. Aspetta soltanto. Aspettando, senza far nulla d’affrettato, un giorno ti stupirai del tuo cambiamento interiore. Eri pieno d’ira; e l’ira è cresciuta, è cresciuta, è arrivata al culmine; e poi la ruota è girata, e hai visto la ruota girare, e l’ira si è sciolta, l’energia dell’ira si è liberata, e ora sei in uno stato d’animo positivo, in uno stato d’animo creativo. Ora puoi agire. Ora agisci!

CONOSCI TE STESSO

Aspetta sempre il positivo. E non ti sto suggerendo la repressione. Non dico: reprimi il negativo. Dico: guarda il negativo. Ricorda la differenza tra queste due cose: esiste una differenza enorme. Non dico: ingoia il negativo, sieditici sopra, dimenticalo, opponiti al negativo. No, non sto dicendo questo. Non sto dicendo: quando sei arrabbiato, sorridi. Quel sorriso sarebbe falso, brutto, artificiale. Non sorridere quando sei arrabbiato. Chiuditi nella tua stanza. Mettiti di fronte ad uno specchio e guarda la tua faccia adirata. Non c’è bisogno di mostrarla a nessun altro: è una cosa tua, è la tua energia, è la tua vita. Devi saper aspettare il momento giusto. continua a guardarti nello specchio, guarda la tua faccia paonazza, gli occhi iniettati di sangue, guarda l’omicida in te. Hai mai pensato che ciascuno si porta dentro un omicida? Anche tu ti porti dentro un omicida. Non pensare che l’omicida esista solo da qualche parte fuori di te, che l’omicida sia qualcun altro, che sia uno che commette un omicidio. Hai in te l’istinto omicida. Guardati allo specchio. Questi sono i tuoi aspetti interiori, devi fare la loro conoscenza. È parte della crescita verso la conoscenza di sé. Dai tempi di Socrate ai giorni nostri hai sentito ripetere: “Conosci te stesso. Questo è il modo di conosce te stesso/a. Conosce se stessi non significa sedere in silenzio, ripetendo interior-mente: “io sono Brama, io sono l’anima, io sono dio …”, io sono questo o quest’altro, sono tutte sciocchezze! Conoscere se stessi significa conoscere tutti i propri aspetti, tutte le proprie potenzialità: l’assassino, il peccatore, il criminale, il santo, la virtù, l’angelo, il diavolo; conoscere tutti gli aspetti, l’intera gamma delle possibilità. Conoscendola scoprirai dei segreti, delle chiavi. Vedrai che l’ira non può durare per sempre. Non hai mai fatto la prova? Prova! Se, quando sei sopraffatto/a dall’ira, non fai nulla, cosa succede? Forse che l’ira può restare in te per sempre? Nulla resta per sempre. La felicità viene e se ne va, l’infelicità viene e se ne va. Non vedi che è semplicemente la legge delle cose, che ogni cosa muti? Non vi è nulla di permanente. E allora, Amici miei, perché aver fretta?>> … Non avete ancora compreso che “dobbiamo” vivere eternamente?

😀

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a OPPOSTI

  1. L'amico Mauro ha detto:

    Un, due e tre …
    io, TU ed il Sé …
    http://serpente-piumato.blogspot.it/2015/03/io-se-super-io.html
    Ma siccome so che tanto …
    ti piace la fantasia
    (oltre ciò che già è stato detto … padre, figlio e spirito santo …)
    puoi approfondire con la
    https://amicidimauro.wordpress.com/psicologia/
    😀

  2. Pingback: INDECISIONE | La Nuova Era

  3. Pingback: LUCE – astronascenteblog

  4. Pingback: CIOÈ? | La Vita è Poesia

  5. Pingback: DEVOZIONE | La Nuova Era

  6. Pingback: DUE IO | SPIRITUALITÀ

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...