STRANA GENTE

 

C’è gente strana, in grande abbondanza,

che sceglie di chiudersi in una stanza

anziché muovere rigeneranti passi di danza,

rinunciando così alla speranza

di riuscire a trovare il modo d’elevare la propria coscienza …

che sempre dovrebbe accadere attraverso l’esperienza …

 

E che dire di coloro i quali parlano con se stessi?

Un monologo incessante, segno d’uno squilibrio evidente,

dovuto, probabilmente, alla divisione … ancora presente nella mente …

 

LA PORTA

… <<Quando sei vuoto e ti stabilizzi nel tuo essere, inizi a vedere dettagli che prima sfuggivano al senso della vista. Hai fatto infiniti giri intorno alla tua casa, nella tua stanza, ma ancora non hai visto ciò che c’è da vedere. Entrare nel palazzo dell’Essere e riuscire a vedere lo splendore che c’è all’interno è un’esperienza unica; accade quando la mente si acquieta, diventa silenziosa e smette di creare  problemi. La mente è la porta che dà sul mondo esterno, e quando la segui vai fuori di te; qualsiasi cosa pensi si troverà al di fuori di te: salute, donne, case, macchine, fama, status. Tutti gli oggetti del pensiero sono cose esterne con cui t’identifichi. Quando smetti di pensare ti allontani dall’esterno e, per la prima volta, ti siedi sul trono del tuo tempio interiore>> … la tua meravigliosa Essenza, ove, infine, ritrovi la speranza …

(Fonte: OSHO, “Al di là della paura, oltre il rancore”. © 2012 De Agostini, pag. 185-186)

Ma la speranza, senza l’azione, impedisce qualsiasi realizzazione … <<degenera in un’attesa passiva, che non affranca dal dolore: la mèta desiderata è rimandata ad un tempo futuro ed ignoto … la cui ricerca perde di vigore. Questa degenerazione della speranza in un’attesa passiva si può osservare in molte religioni e movimenti politici. La seconda venuta del Cristo, nonostante sia ancora sperata da un cristiano credente, è divenuta tuttavia, nell’esperienza della maggior parte dei cristiani, un’attesa di un lontano futuro. Quando la speranza perde la sua immediatezza, tende ad alienarsi ed il futuro si trasforma in una dèa che io adoro, ed alla quale mi sottometto. La mia fede si trasferisce verso l’idolo; la posterità.>>

<<O posterità, dolce e tenera speranza dell’umanità …

affrettati a portare il momento dell’uguaglianza

della giustizia e della felicitàRobespierre>>

(Fonte: Erich Fromm, “VOI SARETE come DEI”. © 1970, Casa Ed. Astrolabio, pag. 105)

SENZA LUCE

… <<È un’evidenza, come ha detto il Buddha, che “una casa senza luce attira i ladri”. Il ladro evita le case ben illuminate: se è accesa la lampada interiore e la consapevolezza è allerta, nessun ostacolo o impedimento osa entrare dentro di te. Se ci fosse un solo ostacolo potresti liberartene, purtroppo però gli impedimenti sono tanti, i tuoi desideri infiniti, inesauribili, ma essi sono solo tue creazioni. Non c’è nessun nemico esterno da annullare: sei tu il tuo stesso nemico. La tua insensibilità è il tuo nemico e a causa sua sei intrappolata in infiniti grovigli; non importa quanto tu sia cauta, non fai altro che aggiungere nuovi ostacoli ad ogni passo. A questo mondo ci sono persone che regolano la loro vita con il controllo e le privazioni; fanno; fanno ogni passo con cautela per non perdersi. Ma bloccarsi non è il fine, la consapevolezza è la meta finale. L’invito a perdersi e a fuorviare non smette di farsi sentire, interiormente: per quante restrizioni t’imponi, l’insorgere delle passioni non mancherà la più piccola occasione per sopraffarti. Una persona che pratica l’autocontrollo e la repressione vive nella paura costante; infatti, all’interno, le passioni imprigionate continuano a ribollire.>> …

(Fonte: OSHO, “Al di là della paura, oltre il rancore”. © 2012 De Agostini, pag. 217-218)

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a STRANA GENTE

  1. Pingback: UN CONCETTO | La Nuova Era

  2. Pingback: UNA SCIOCCHEZZA | La Nuova Era

  3. Pingback: FEDEL-MENTE | La Vita è Poesia

  4. Pingback: LO SFIDANTE | Ricercatore del Vero

  5. Pingback: IRREPRENSIBILI | Mondi alternativi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...