CORNA

 

Tanti aspettano che dal cielo cada la manna …

ma intanto l’iniquità l’inganna …

e la causa è sempre lei … quella paura …

che ancora perverte …

l’inconsapevole, umana, natura …

 

Ciò accade, evidentemente,

perché costoro non hanno ancora compreso

che TU mai potrai essere offeso …

essendo al di là della dualità …

che ha concepito l‘ingenua mente

cui essi hanno scelto di credere fedel-mente

ignorando d’adorare una parziale, falsa, unità …

 

<<Sappia ogni cristiano che terrà con sé questo scritto nella propria casa,

uomo di chiesa, laico o donna che sia: il diavolo non potrà fargli alcun male;

suo figlio non sarà lunatico, né indemoniato, né sordo, né cieco;

non morirà di morte improvvisa nella sua casa;

se in qualunque angustia invocherà Lei, sarà esaudito

e il giorno della morte lo accoglierà sotto la sua protezione con le sante vergini …

(Fonte: Francesca Pozzi, “Le Sante”. © 1999 Demetra 1^ ed. febbraio 1999, pag. 25)

 

 

Care anime, siete ancora prigioniere della superstizione?

Di chi è la colpa … se non della religione?

Loro non sanno … che Lui  avrà comunque pietà …

e che, con infinita compassione, chiunque perdonerà …

dopo che le corna … sinceramente, abiurerà

… per lasciare spazio all’UnicaVerità  …

 

 DEA MADRE

… <<Che Maria “Vergine” costituisca il modello della “santità femminile” per eccellenza è fin troppo ovvio. Riconosciuta la divinità della persona del Cristo, il Concilio di Efeso (431) l’ha proclamata Madre di Dio … (?!). Ma non sono tanto le questioni teologiche che contano in questa sede, quanto piuttosto la percezione della “Ma-donna” da parte delle fedeli. In tale percezione non hanno giocato solo le testimonianze bibliche o la predicazione della chiesa, ma anche una copiosa letteratura apocrifa e soprattutto un’iconografia forse eguagliata appena da quella relativa al Figlio divino … Alcuni studiosi hanno ipotizzato che il culto mariano, molto vivo nella chiesa primitiva (donde la proliferazione di vangeli apocrifi imperniati sulla vergine) e rinvigoritisi nel Medioevo (donde la sua centralità nella produzione artistica a soggetto religioso), abbia compensato l’eclisse di quello par la Dea Madre, che risponderebbe ad un bisogno ancestrale degli esseri umani. Nei Vangeli canonici Maria entra in scena già adulta, ma, evidentemente … la curiosità dei fedeli ha spinto “qualcuno” a produrre vangeli aprocrifi ove si narrasse la vita della giovane Maria, figlia di Anna, mai citata nella bibbia … Maria è stata dunque riconosciuta santa, anzi, santissima … ma cos’è la santità? Possiamo definire santità in un essere umano come un orientamento dello spirito, una direzione: poiché, per i credenti, la perfezione spirituale costituisce l’essenza stessa di Dio. Sono quindi santi “tutti coloro i quali gli sono consacrati e che ne riproducono ‘parzialmente’ la perfezione, conformando a tale modello la propria vita morale” (e qui è d’obbligo la domanda successiva: “cos’è la morale?” N.d.r.). Così recita il dizionario, che non accenna tuttavia, né potrebbe, alla possibilità d’intendere la divinità in modi diversi, a partire dalla sua … identità sessuale. Non si tratta di un paradosso. Alle origini della storia in molte religioni dell’Asia e dell’Europa, soprattutto in quelle attorno al bacino del Mediterraneo, il principio divino era prioritariamente incarnata da una Dea-Madre. In molti casi ella aveva uno sposo od un figlio che moriva in autunno per risorgere in primavera

 (Fonte: Francesca Pozzi, “Le Sante”. © 1999 Demetra 1^ ed. febbraio 1999, pag. 6, 20-21, stralcio)

IL PADRE

… <<C’è un personaggio della storia che, comunque la si volga o la si interpreti, rimane piuttosto in ombra ed è quello del “padre” di Gesù, Giuseppe. Nella vicenda questa figura resta un po’ sbiadita, circondata da una modesta considerazione. La sua funzione è talmente ambigua che i redattori dei testi hanno preferito confinarlo ai margini. Giuseppe è più facile recuperarlo sotto il profilo di un uomo onesto, laborioso, paziente, che si carica il pesante fardello di una paternità così … “fuori dal comune” … Ci sono brani evangelici nei quali Gesù, per esempio quando va a Nazareth a trovare i suoi conterranei, viene indicato solo come il figlio di Maria. Nell’uso semitico, ebraico in particolare, indicare un uomo solo come figlio di sua madre può significare che ci sono dubbi sull’identità del padre …

(Fonte: Corrado Augias, Mauro Pesce, “Inchiesta su Gesù”. © 2006 Mondadori, I ed. – pag. 100)

 TU

… <<Tu punisci le colpe che gli uomini commettono a proprio danno. Essi anche quando peccano contro di te agiscono spietatamente contro la propria anima, e la loro iniquità s’inganna, guastando e pervertendo la propria natura, creata ed ordinata da te; facendo un uso smoderato del lecito, oppure bramando ardentemente l’illecito per farne un uso contrario alla natura. Sono anche rei, in cuor loro, quando imprecano contro di te e scalciano al tuo pungolo, oppure godono d’aver infranto audacemente le barriere della società umana con private consorterie e rapine secondo i propri gusti e le proprie avversioni. Ciò avviene quando ti si abbandona, fonte della Vita, unico, vero, creatore e regolatore dell’universo, amandone per orgoglio individuale una parziale falsa unità. E così si ritorna in te con la pietà umile, e tu ci purifichi dalla cattiva abitudine, indulgente verso i peccati che si confessano, incline ad ascoltare i gemiti di chi è inceppato ai piedi, ci sciogli dai lacci che ci siamo da noi stessi applicati, affinché non leviamo più, contro te, le corna di una falsa libertà per ingordigia di possedere dell’altro e col pericolo di perdere tutto per colpa di un amore più grande verso il nostro bene particolare che verso te, bene e male universale.>> …

(Fonte: Sant’Agostino, “Le confessioni“. © 2015 Crescere Ed., pag. 46)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a CORNA

  1. Pingback: PETI-ZIONE | Mondi alternativi

  2. L'amico Mauro ha detto:

    Bene e male universale?
    E’ forse uno scherzo di carnevale?
    https://emozionilibere.wordpress.com/maschere/
    😀

  3. Daniele ha detto:

    No … è tutto vero,
    sono sincero …
    è questa la realtà.

    Poiché lo Gnostico
    https://giuseppemerlino.wordpress.com/2010/12/11/gnosticismo-e-gnosi/
    conosce la verità …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2014/12/28/mutevole-verita/
    … ed essendo al si sopra della Legge
    (dei comuni mortali …)
    ha ampia libertà di movimento,
    al di là di qualsiasi …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2015/12/29/suggerimento/
    che ancora vincola alla …
    https://dany90dinozzo.wordpress.com/2016/01/07/santa-dualita/
    🙂

  4. Pingback: INCHINO | Mondi alternativi

  5. Pingback: CASTITÀ | Mondi alternativi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...