ANSIA?

 

Qualcuno ha affermato, nel mondo,

dopo aver a lungo studiato,

che l’ansia potrebbe essere il sintomo

di un disagio più profondo

che colpisce chi oppone resistenza

a lasciarsi andare ad una nuova conoscenza

forse per paura di dover ripetere

una precedente esperienza …

 

Ma dico IO, semplice-mente,

se l’ostinata mente

continua a voler controllare ogni situazione

come si potrà prestare ascolto alla coscienza

che sempre incita a sperimentare

in un’altra direzione?

 

Quella, però, dotata d’infinita pazienza,

sempre spinge verso una nuova emozione

poiché il passato le ha già insegnato, evidentemente,

ciò che doveva imparare sul trascendente …

 

Ciò, probabilmente,

serve a raggiungere la comprensione

che tutto è possibile, adesso,

attraverso un lento processo di purificazione …

dalle assurde idee radicatesi nella mente

della gente che ancora crede

si possa raggiungere la realizzazione,

esclusiva-mente, attraverso la fede … (?!)

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a ANSIA?

  1. L'amico Mauro ha detto:

    Vuoi la verità?
    Credo sia normale un po’ d’instabilità,
    quando si è costretti a scegliere …
    se iniziare oppure no
    il cammino verso la propria autenticità …

    … “Puoi leggere tanti libri, chiedere aiuto a qualcuno, ma nessuno può offrirti una soluzione preconfezionata, una “formula magica” che risolva i tuoi problemi senza alcuno sforzo da parte tua. Gli altri ti possono offrire dei suggerimenti, appoggio; se chiedi aiuto a un professionista il suo compito consiste nel farti da specchio, stimolandoti in ciò che da solo non riesci a vedere di te, oppure indicandoti dove guardare per fare maggiore chiarezza, ma la vita è la tua.
    Ecco che allora il cambiamento non deve essere necessariamente focalizzato in una situazione esterna, come un lavoro, una separazione o un trasferimento, ma può passare attraverso un ascolto profondo di te, che ti consenta la progressiva liberazione dalle maschere che indossi, verso la tua autenticità.” …
    (Fonte: https://anima.tv/blog/2018/tu-sei-felice/

  2. cometeduale ha detto:

    In questo particolare momento,
    in cui, grazie alla personale esperienza della verità,
    si sta elevando l’umana coscienza …

    molta gente, fedele ai superati insegnamenti della religione,
    è afflitta dall’ansia creata dalla mente che, probabilmente,
    oppone resistenza, inconsapevolmente,
    al cambiamento della realtà …

    http://www.corriere.it/cronache/18_febbraio_15/papa-francesco-blog-che-mi-chiamano-eretico-conosco-chi-li-scrive-non-li-leggo-a4b0eaee-11c6-11e8-9c04-ff19f6223df1.shtml

  3. orchideagialla ha detto:

    BONTA’ SPIRITUALE
    … “Non posso negare che ci siano resistenze. Le vedo e le conosco. Ci sono le resistenze dottrinali. Per salute mentale io non leggo i siti internet di questa cosiddetta ‘resistenza’. So chi sono, conosco i gruppi, ma non li leggo, semplicemente per mia salute mentale”.
    “Se c’è qualcosa di molto serio, me ne informano perché lo sappia. E’ un dispiacere, ma bisogna andare avanti. Quando percepisco resistenze, cerco di dialogare, quando il dialogo è possibile; ma alcune resistenze vengono da persone che credono … di possedere la vera dottrina e ti accusano di essere eretico. Quando in queste persone, per quel che dicono o scrivono, non trovo bontà spirituale, io semplicemente prego per loro. Provo dispiacere, ma non mi soffermo su questo sentimento per igiene mentale”.” ….
    http://www.askanews.it/cronaca/2018/02/15/papa-blog-mi-chiamano-eretico-so-chi-li-scrive-non-li-leggo-pn_20180215_00005/

    A proposito di bontà spirituale,
    ai numerosi fatti “incresciosi” che hanno infangato il buon operato dei più,
    si è aggiunto, recentemente, quello di una donna spinta ad abortire …
    http://www.iacchite.com/cosenza-puo-la-chiesa-spingere-donna-ad-abortire/

    https://costanzamiriano.com/2016/04/21/la-vita-dopo-laborto-3/

    http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2018/2/14/Costretta-ad-abortire-dopo-relazione-con-un-prete-Il-presunto-scandalo-scuote-Cosenza-Le-Iene-/806861/

    ESISTE, EVIDENTE-MENTE, UN PROBLEMA:
    “Il problema di sapere esattamente quale sia il contenuto e il significato della fede cristiana è oggi avvolto da un nebuloso alone di incertezza come mai forse prima nella storia” (“Introduzione al cristianesimo”, Prefazione alla prima edizione, trad. it. cit., p. 25).
    In effetti, la teologia di oggi è costretta ad ammettere che, nell’animo del credente, all’atto di fede (voluto anche se infondato) è sempre associato il dubbio. Ciò avviene perché ormai il fondamento dell’atto di fede non è più, come insegnava il Vaticano I, “l’autorità di Dio, che non può ingannarsi né ingannare gli uomini”, ma è l’uomo stesso, il quale ha voluto costruirsi un’idea di Dio che soddisfi le proprie esigenze spirituali. Ma questa idea di Dio, che l’uomo religioso di oggi ha forgiato a propria immagine e somiglianza, è inevitabilmente incerta e problematica, e il teologo ne avverte la radicale incompatibilità con la cultura contemporanea” …
    http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2018/01/radaelli-e-leresia-al-potere-recensione.html

  4. Pingback: BONTÀ | Mondi alternativi

  5. cometeduale ha detto:

    Un modo semplice per liberarsi dall’ansia
    è conoscere se stessi, il proprio IO,
    in modo da procedere, personalmente,
    nella ricerca del vero D-io …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/02/19/ionismo/comment-page-1/#comment-1900

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...